L’Ente, a norma della L.R. n. 73/77, è autorizzato a programmare e realizzare, nelle aree territoriali determinate dall’art. 2 del D.A. n. 390/DR del 16 luglio 1979, azioni integrate di assistenza tecnica e di promozione rivolte agli imprenditori ed operatori agricoli siciliani ed organizzate in Programmi Preventivi Annuali di Lavoro.

Gli interventi operativi, contenuti in tali azioni integrate, sono finalizzati a favorire lo sviluppo del territorio ed il miglioramento delle condizioni economiche, sociali, professionali, culturali dei produttori agricoli, protagonisti attivi dello sviluppo agricolo e rurale.

Ciò, principalmente, attraverso:

a.Interventi di orientamento tecnico per verificare la capacità di adattamento delle innovazioni di prodotto (colture arboree ed erbacee) licenziate dalla Ricerca regionale e nazionale;

b.Attività informativa per il tempestivo trasferimento dei risultati ottenuti dall’attività di orientamento tecnico;

c.Consulenza all’impresa, intesa come supporto integrato all’imprenditore agricolo (analisi ed individuazione di criticità e punti di forza dell’impresa; individuazione di alternative tecniche, economiche e finanziarie; supporto definizione di piani di miglioramento programmati e finanziati attraverso l’accesso al credito e ai finanziamenti);

d.Formazione ed aggiornamento degli operatori agricoli.

La riduzione drastica delle risorse finanziarie destinate alle suddette attività, la perdurante crisi del settore, nonché la mutazione degli scenari sociali ed economici di contesto, hanno orientato le scelte operative verso una attività di animazione territoriale, quale strumento privilegiato per sostenere i territori nella individuazione e definizione di strategie e progetti di sviluppo sostenibili.

Tali percorsi di sviluppo, che si traducono in concrete progettualità di azione territoriale, si fondano sul riconoscimento e la valorizzazione delle caratteristiche culturali, ambientali, paesaggistiche, produttive, storiche e sociali distintive di ciascun territorio.  

L’impegno per i prossimi anni, pertanto, sarà quello di attivare iniziative e sistemi che, attraverso il coinvolgimento degli attori privilegiati del territorio, pubblici e privati, valorizzino le eccellenze attraverso strategie di sviluppo condivise, creando opportunità ed alternative.

Alla luce di tali riflessioni, l’Ente negli ultimi tempi ha concentrato i propri sforzi  in attività diversificate finalizzate, ad esempio, alla rivalutazione dei grani antichi siciliani, alla produzione di malto da orzo locale da destinare a birrifici artigianali ed agricoli, alla valorizzazione e promozione della dieta mediterranea e dei suoi componenti, principalmente l’olio extravergine d’oliva.